biografia formazione mission collaboratori

Le esperienze progettuali degli edifici a basso consumo fanno cardine sull’esperienza di realtà simili in Italia ed in Europa e si concentrano su uno studio che tenga in dovuta considerazione l’esposizione e l’ubicazione dell’edificio, il giusto isolamento termico, l’idonea disposizione delle aperture e degli ambienti interni, la necessaria ventilazione di tutti gli elementi strutturali e l’utilizzo di energie rinnovabili e naturali quali fonti del modesto riscaldamento necessario, che va ad integrarsi con gli impianti solari o geotermici.

Una corretta progettazione fonde tutti questi aspetti e armonizza le linee architettoniche moderne che si possono generare, con le tradizioni ed i materiali tipici e locali, andando a generare un edificio che si inserisce perfettamente da un punto di vista ambientale ed accresce il suo valore commerciale con il passare del tempo.

Tradizione e modernità si possono fondere e garantire un’architettura conveniente e sostenibile, sia per il privato, che può accedere a corposi contributi economici, sia per il pubblico, che diventa da esempio con un edificio dai costi di gestione bassissimi.

Nonostante la possibilità di utilizzare la maggior parte dei materiali tradizionali a tale scopo, il legno sia dal punto di vista strutturale che dal punto di vista isolante è la risorsa che meglio si addice a soddisfare questa esigenza. La costruzione di edifici di questo tipo è frutto di una scelta non più coraggiosa e sempre più all’avanguardia, che va oltre i luoghi comuni e i sentito dire e trova i suoi stimoli nel bisogno di confort e benessere, nel risparmio energetico ed economico in generale, oltre che alla semplice necessità di avere un tetto sotto cui dormire.

Eddy Cretaz architetto
Vicolo des fermes, 18 - 11100 Aosta (Italia)
+39.347.2610313 - info@eddycretaz.it

WEB & SEO: ARMAND FEDERICO